SCATTI DI UN MATRIMONIO NON CONVENZIONALE

SCATTI DI UN MATRIMONIO NON CONVENZIONALE

15-09-2019
Non tutti i matrimoni devono necessariamente rispettare la tradizione: vi sono anche i cosiddetti matrimoni non convenzionali ovvero organizzati secondo riti differenti rispetto a quello cristiano. Si tratta di cerimonie caratterizzate da un differente simbolismo, a celebrare e raccontare la propria identità e cultura, ricche di ispirazione e suggestione ma con una struttura organizzativa piuttosto diversa rispetto al matrimonio 'classico'.
 
Dal rito ebraico a quello indiano, da quello protestante all'ortodosso, fino all'islamico, ogni tipologia di matrimonio 'non convenzionale' si svolge con precise tempistiche e celebrazioni, che un fotografo professionista deve conoscere nei minimi dettagli per non perdere l'attimo e catturare gli istanti salienti della cerimonia.
 
Nel caso del rito ebraico ad esempio il matrimonio è caratterizzato dalla ketubah, il contratto matrimoniale che deve essere firmato da due testimoni, la consegna dell'anello, di proprietà dello sposo alla futura moglie su un baldacchino di stoffa e la tradizionale 'rottura del bicchiere'.
 
La promessa di matrimonio in ebraico è chiamata Qiddushin mentre la cerimonia è nota come chuppah. Il rituale indiano che celebra il matrimonio inizia invece il giorno precedente, con una cerimonia alla quale partecipano anche le amiche della sposa; il matrimonio viene invece celebrato al di sotto di un grande gazebo chiamato Mandapa e decorato con fiori del luogo; a simboleggiare la loro unione, il sacerdote bramino legherà un lembo del Sari della sposa alla camibia dello sposo; ne seguiranno gli scambi di anelli e ghirlande e la recita di una serie di inni per la prosperità, la fortuna e la fedeltà della coppia. E il reciproco tocco, al termine del rituale, all'altezza del cuore a simboleggiare l'unione di menti e cuori.
 
Un momento magico da immortalare in uno scatto indimenticabile.