Quali sono gli stili della fotografia di matrimonio?

Quali sono gli stili della fotografia di matrimonio?

16-03-2020

La fotografia di matrimonio si è evoluta nel corso degli anni, e specialmente negli ultimi due decenni, complici le innovazioni tecnologiche e il mutamento profondo subito dalla professione stessa del fotografo.

Al giorno d’oggi il fotografo per matrimoni a Milano deve avere una preparazione tecnica e una confidenza con l’arte della fotografia paragonabile a quella dei professionisti che lavorano nel campo della moda e della pubblicità.

Il livello tecnico-artistico si è alzato moltissimo e le richieste degli sposi sono sempre più particolari e orientate all’esclusività per cui un fotografo deve essere in grado di adottare una varietà di stili e approcci creativi diversi per rendere ancora più indimenticabile il giorno più importante di una coppia, consigliando anche i futuri sposi dopo aver attentamente ascoltato le loro richieste.

In base al tipo di matrimonio che verrà celebrato e, soprattutto in base alla personalità degli sposi e ai loro gusti, il fotografo dovrà approcciare alla fotografia di matrimonio tramite diversi stili, in maniera tale da “cucire addosso” agli sposi il servizio fotografico più adatto a loro e che più li rappresenta.

Per aiutare i futuri sposi a districarsi tra i vari stili della fotografia di matrimonio, in maniera tale da scegliere quello più adatto ai propri desideri, ecco un elenco dei vari stili da quello più sobrio e tradizionale fino allo stile fashion passando per il vintage e il reportage.

Lo stile tradizionale

È lo stile fotografico classico, anche se non vuol dire che siamo di fronte a un servizio fotografico piatto e privo di creatività.

Fondamentalmente lo stile tradizionale permette al fotografo di seguire tutti i passaggi della cerimonia nuziale proponendo un approccio molto studiato e costruito a priori che permette di immortalare i momenti clou dell’evento.

In questo stile fotografico la pianificazione assume un aspetto molto importante, con gli sposi e il fotografo che si accordano fin dall’inizio sul tipo di approccio e sui momenti fondamentali da immortalare, scegliendo contestualmente anche il tipo di album di matrimonio adatto a raccogliere gli scatti che verranno selezionati. Infatti è possibile stabilire già le foto (vestizione, scambio degli anelli, bacio, brindisi ecc) che entreranno a far parte dell’album.

Proprio nella selezione e scelta delle foto lo stile tradizionale offre il suo maggior vantaggio visto che pianificazione e preparazione permettono di avere un’ampia scelta di scatti in cui sposi e altri soggetti sono rivolti direttamente verso l’obiettivo.

Il reportage

Esattamente agli antipodi dello stile tradizionale troviamo il reportage di nozze con stile dove il fotografo di matrimonio, sempre in accordo con gli sposi, abbandona ogni velleità di programmazione e foto in posa scattando quello che succede durante il matrimonio, cercando di cogliere momenti particolari e spesso inattesi, senza dimenticare di seguire con attenzione gli sposi e i loro comportamenti.

Si tratta di affrontare la giornata di un matrimonio come un evento mondano con il piglio da fotoreporter con eleganti spunti da paparazzo, senza però mai scadere nel cattivo gusto.

Questo tipo di servizio fotografico permetterà di ottenere un vero reportage del matrimonio con foto naturali e spontanee e scatti tutt’altro che posati e costruiti, cogliendo momenti spontanei e lasciando che sposi e invitati si comportino con estrema naturalezza.

Stile vintage bianco e nero

Negli ultimi anni, complice forse una sovrabbondanza di servizi fotografici spesso molto simili tra di loro, sta prendendo piede la tendenza a richiedere al fotografo che tutte le foto siano in bianco e nero, sia per seguire una sorta di moda vintage che non vuole limitarsi ad avere solo qualche scatto old style in mezzo a tante foto a colori, sia per veicolare un messaggio di semplicità che molte nuove coppie tengono a sottolineare.

È indubbio come questo stile necessiti di molto coraggio da parte degli sposi e si un fotografo dallo spiccato senso artistico in grado di catturare immagini comunque piene e luminose nonostante poi tutto debba essere in bianco e nero.

Stile fashion

Derivato direttamente dai set fotografici pubblicitari e dagli shooting tipici delle sfilate di alta moda, lo stile fashion cerca di cogliere l’aspetto glamour dell’evento con particolare attenzione ai dettagli, come i preparativi, il focus su abiti, fedi e cogliendo momenti sempre molto eleganti e raffinati che vedono protagonisti tanto gli sposi quanto i vari invitati.

Stile fine art

Questo stile, con il termine stesso che evoca subito l’arte come aspetto caratteristico degli scatti, si realizza principalmente nella fase di postproduzione delle foto quando il fotografo, con programmi di fotoritocco professionali interverrà sulle foto (che possono essere di tipo tradizionale o con stile reportage) abbellendole con effetti artistici quali texture, elementi grafici ed effetti di pittura che, in alcuni casi, trasformano lo scatto come se fosse un dipinto. È uno stile davvero particolare che necessita di bravi fotografi e ancor più bravi operatori di post-produzione che non devono mai esagerare troppo con l’applicazione degli effetti alle foto.