Non studio mai una foto, la scatto e basta!

Tu sei qui

Fotografo o paparazzo? Qual è la differenza?

Anche il mondo della fotografia, come molti altri settori artistici o comunicativi, è caratterizzato da differenti specializzazioni. Dal fotografo wedding a quello di design, dal fotoreporter al paparazzo, ogni fotografo decide solitamente di concentrarsi su uno specifico aspetto della professione, portandolo ai massimi livelli.
Ad un occhio meno esperto però potrebbero sfuggire alcune sostanziali differenze, non solo per quanto riguarda lo stile fotografico ma anche relativamente allo strumento utilizzato per realizzare determinati scatti.
 
Un fotografo cerca infatti nelle istantanee una forma comunicativa ed espressiva e la realizzazione di una singola fotografia può richiedere anche una sostanziosa quantità di tempo; non può infatti limitarsi ad effettuare scatti in quantità ma deve creare l'atmosfera adatta, giocando con le luci, con i colori, con i contrasti e la messa a fuoco, per valorizzare determinati dettagli di un soggetto, o di un oggetto, e trasferire un messaggio all'osservatore.
 
Anche il paparazzo è a tutti gli effetti un fotografo ma il suo lavoro è decisamente differente: il suo compito è quello di 'cogliere l'attimo' ma non allo scopo di comunicare qualcosa all'osservatore bensì, 'semplicemente', di mostrarglielo quale testimonianza del fatto che sia avvenuto davvero.
 
Nella sua professione la qualità estetica degli scatti è legata ad altri fattori: l'obiettivo è fare in modo che, anche se realizzate da una certa distanza, le fotografie risultino nitide e chiare, ai fini della pubblicazione su giornali e riviste patinate.
Si tratta quasi esclusivamente di fotografie di soggetti, personaggi famosi, in situazioni diversificate, dal ristorante allo yacht, dallo shopping alle spiagge, senza cercare la perfezione visiva ma catturando con professionalità il momento giusto, che il lettore è desideroso di osservare.
indietro